Nasce nell’800 come antidolorifico, anestetico e sedativo.

Si sintetizza dalla morfina, il principale derivato alcaloide dell’oppio.

Si sintetizza dalla morfina, il principale derivato alcaloide dell’oppio.

Polvere granulosa bianca o marrone; sapore amaro.

Si può fumare, sniffare o iniettare.

È sempre “tagliata” con numerose sostanze.

Calma il dolore, tranquillizza, elimina l’ansia e rende euforici. Segue poi uno stato di benessere, serenità e soddisfazione.
Presenti anche sonnolenza, deficit della coordinazione e dell’attenzione, inappetenza, stitichezza.

Inizio Effetti

Da pochi secondi (iniettata/fumata) ad alcuni minuti (sniffata).
L’effetto dura 2-5 ore.

Deprime il sistema nervoso centrale, restringe le pupille, abbassa la pressione, la frequenza cardiaca e respiratoria.
L’overdose può portare alla morte per blocco respiratorio.
L’assunzione, anche di poche dosi, genera velocemente dipendenza ed assuefazione: l’organismo non può più farne a meno e per sentire gli stessi effetti bisogna aumentare le dosi.
A lungo andare gli effetti piacevoli spariscono, la dose serve solo per evitare i dolorosi sintomi dell’astinenza (sudori freddi, vomito, diarrea, agitazione, ansia, depressione, crampi, insonnie, allucinazioni e psicosi).
Uso regolare: perdite di memoria, disorientamento, confusione, costipazione, riduzione della libido.

  • Iniettare l’eroina è il sistema più pericoloso. Se decidi  di iniettarla, usa materiale sterile (aghi, siringhe, acqua distillata) che trovi in farmacia o gratis nei drop-in/unità di strada.
  • Se sniffi, rispetta le regole del “Tiro Pulito”. Utilizza materiale sterile, non scambiarlo e non riutilizzarlo. Chiedi il kit in Chill Out!
  • Se non consumi da tempo, il rischio di overdose è elevato: diminuisci le dosi!
  • Non guidare dopo l’assunzione
  • Non usarla per ammorbidire il “down” o diminuire l’effetto di sostanze eccitanti; questo mix aumenta il rischio di crollo fisico, coma e morte
  • Consuma in un luogo calmo ma non isolato e mai da solo.
  • In caso di overdose chiama subito il 118! Stimola la persona, falla camminare e tienila sveglia. Se è già incosciente, sdraiala sul fianco e assicurati che respiri.

Porta sempre con te il farmaco salvavita: NARCAN. Chiedilo in farmacia o ai servizi a bassa soglia.

Contattaci

Domande? Dubbi? Richieste?
Richiedi informazioni tramite il modulo, riceverai una risposta il prima possibile!