I partner

I partner  coinvolti nel progetto sono le unità di strada umbre, Regione Umbria – Direzione Salute e Coesione Sociale, i Comuni di Perugia, Foligno ed Orvieto, l’IISPTC Casagrande – Cesi di Terni, l’ITAS Giordano Bruno, infine della Confraternita di Misericordia di San Venanzo.
Saranno coinvolti durante il progetto le ASL e le Aziende ospedaliere, le Prefetture, le associazioni delle autoscuole e dei gestori dei locali notturni.

Le Cooperative Sociali del Coordinamento Regionale delle Unità di Strada per l’Umbria

Borgorete

La Cooperativa sociale Borgorete si propone di:
– offrire servizi efficaci di promozione umana, in ambito sociale, socio-sanitario ed educativo, favorendo l’integrazione sociale, specialmente delle persone più svantaggiate;
– sensibilizzare la comunità locale alla giustizia sociale, affinché siano riconosciuti i diritti fondamentali di ogni cittadino e vengano contrastate le principali cause di emarginazione;
– vivere e proporre la ‘cooperativa’ come modello originale di impresa sociale;
– valorizzare ciascun socio – come persona e come lavoratore – favorendo la partecipazione alla vita della cooperativa e garantendo condizioni lavorative dignitose, crescita professionale e formazione permanente.
Fondamento e fine dell’attività della cooperativa Borgorete è il riconoscimento della dignità ecentralità della persona, fulcro dei diritti civili, sociali e di convivenza solidale.
Ciò impegna la cooperativa ed ogni suo socio nella promozione di valori tanto cooperativo-mutualistici quanto socio-politici, quali:
– la partecipazione come diritto-dovere di collaborazione e come condivisione di informazioni e responsabilità
– il rispetto e la valorizzazione delle diversità basata sull’ascolto reciproco e sullo sviluppo delle specificità individuali
– la tutela dei diritti di cittadinanza al fine di contrastare in modo non assistenzialistico le  ingiustizie sociali
– la professionalità come serietà, efficacia e qualità del lavoro”.

Asad

Mossa dal desiderio di contrastare l’emarginazione sociale in varie città e quartieri e di tutelare i diritti fondamentali dei cittadini, ASAD ha dato vita, più di 30 anni fa , ai primi servizi creando così opportunità di lavoro e nuovi sbocchi professionali.Da allora, il 1977, molta acqua è passata sotto i ponti.
Diverse sono state le “ fasi” attraverso cui la storia della cooperativa si è sviluppata, in concomitanza al variare del contesto socio-culturale e istituzionale.
In particolare , quelle che hanno influito maggiormente sulle strategie e attività sono:
– Territorialità: elemento fondante per la costruzione di progetti volti alla prevenzione del disagio sociale. Nascono così i primi centri di aggregazione sociale nei quartieri più a rischio di emarginazione, insieme alla stretta collaborazione con i servi sociali del territorio
– Deistituzionalizzazione dell’Ospedale Psichiatrico: a seguito della emanazione della L.180/78, si sperimentano le prime esperienze di accoglienza residenziale e si sviluppa anche la rete di assistenza domiciliare quale sostegno alle famiglie.
– Innovazione sociale: Con l’emanazione della L.381/91 ,che riconosce le Cooperative sociali come soggetti che perseguono l’interesse generale della comunità , si sviluppa la cooperazione di tipo B e si intensifica il lavoro favorendo anche l’inclusione sociale delle persone svantaggiate.
– Formazione: la formazione diventa centrale per lo sviluppo della cooperazione sociale e si realizzano costantemente corsi di base, di aggiornamento ,riqualificazione integrando risorse proprie con risorse aggiuntive pubbliche.

Helios

Helios nasce nel dicembre 2017 dalla fusione tra le cooperative sociali Cultura e Lavoro e Oasi
Sport Libertas, cooperative che hanno operato nel territorio della Provincia di Terni fin dagli anni
ottanta.
La cooperativa si connota come impresa non profit, espressione della società civile organizzata
che si pone tra Stato e mercato, con progetti ed interventi che coniugano insieme flessibilità,
economicità, efficacia e qualità e li integrano del valore aggiunto costituito dall’attenzione alla
persona, sia come destinatario dei servizi offerti, sia come lavoratore.
Helios, infatti, orienta il suo impegno al miglioramento della qualità della vita dei cittadini del suo
territorio e alla diffusione del principio di centralità della persona nel lavoro e nella società,
lavorando per il benessere, la dignità, i diritti e la riabilitazione della persona, pensata nella
pienezza del suo essere parte della società.
HELIOS fa della completezza dell’offerta, della professionalità, delle competenze e della
competitività i propri punti di forza, in un quadro di prossimità territoriale che consente di
condividere i problemi del contesto e di operare con dedizione e flessibilità. Per svolgere questa
sua missione esercita in via stabile e principale un’attività d’impresa di interesse generale, senza
scopo di lucro e per finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, adottando modalità di gestione
responsabili e trasparenti e favorendo il più ampio coinvolgimento dei lavoratori, degli utenti e di
altri soggetti interessati alle loro attività. In questa ottica HELIOS assume la prospettiva di una
organizzazione multistakeholder che promuove un assetto organizzativo e di governance al quale
partecipano diverse tipologie di portatori di interesse, lavoratori, volontari, fruitori dei servizi,
finanziatori ed una organizzazione multidisciplinare in grado di connettere realtà, competenze e
professionalità differenti per gestire efficacemente processi complessi e affrontare meglio le nuove
sfide.

La Locomotiva

La Locomotiva, in Umbria è una cooperativa sociale “storica”, che nasce il 20 dicembre 1979 dalla volontà di un gruppo di persone, formato in prevalenza da giovani anche con disabilità, che condivideva una forte sensibilità ed un impegno già sperimentato nei confronti di soggetti deboli.
Il nome è scelto per indicare la volontà di “trainare” il cambiamento culturale della società nei confronti della marginalità e della diversità e per contribuire alla costruzione di servizi e di politiche sociali.  I concetti posti all’agire dell’operare sono quelli della “deistituzionalizzazione” dei soggetti deboli, della costruzione di percorsi accoglienti per loro integrazione, per il loro riconoscimento come soggetto di diritti e dell’emancipazione da uno stato di bisogno o di minorità. L’handicap non è più inteso come quella “distanza” incolmabile per raggiungere la “normalità” e la devianza o il rischio non più intesi come stigmi sociali e come condanna a rimanere per tutta la vita (ed anche per le generazioni future) ai margini della società.
Coerentemente con questa missione “La Locomotiva” costituisce, in collaborazione con il Comune, prima, e con la USL poi, servizi all’avanguardia. La Locomotiva stessa si struttura in una formula veramente innovativa, quella di cooperativa produzione e servizi, una denominazione che contiene “ante litteram” un’attività di tipo B e una di tipo A, rappresentando così i due possibili campi sociali di intervento per la disabilità o per le altre forme di disagio: i servizi alla persona e l’inserimento lavorativo.

La Rondine

La Cooperativa Sociale La Rondine è nata il 31 marzo 1988 grazie alla volontà di alcuni giovani che già operavano
nel campo sociale. Attualmente si occupa di una vasta area del sociale, con attività socio – educative – assistenziali e di
organizzazione del tempo libero che si rivolgono all’Alta Valle del Tevere ed a Comuni della vicina Toscana.
Le aree di intervento della Cooperativa Sociale La Rondine sono: Infanzia – Minori, Disabili, Anziani – Adulti, Salute
mentale, Dipendenze, Cittadini.
La Rondine svolge i propri servizi grazie alla stipula di importanti convenzioni con i soggetti del Pubblico, e Privato
nei territori di riferimento, sia attraverso strutture e mezzi propri quali: Aziende Sanitarie, Comuni del territorio,
Scuole di ogni ordine e grado, Università degli studi, Residenze Protette per Anziani, Cooperative e Associazioni del
territorio, Privati.
Tutti gli interventi e servizi diretti e in committenza sono attuati in forma integrata e in collaborazione con gli Enti
e risorse formali ed informali del territorio, al fine di realizzare un lavoro di rete che possa offrire risposte il più
possibile diversificate, che tengano realmente conto delle esigenze della persona, in modo da migliorare la qualità del
servizio. La Cooperativa dà particolare importanza alla realizzazione di iniziative che possano contribuire alla
promozione di una cultura sempre più aperta alla solidarietà e alla diversità, che possano stimolare e sensibilizzare la
collettività su tematiche sociali.

Il quadrifoglio

Il Quadrifoglio è una cooperativa sociale di tipo A, ONLUS, nata nel 1985. Nell’ambito socio-
sanitario ed educativo progetta e gestisce servizi alla persona. Gli attuali settori di intervento sono
quello educativo, dei minori a rischio, dell’handicap, della salute mentale, delle dipendenze, delle
politiche giovanili, degli anziani.
Oltre alla gestione dei servizi, la cooperativa è impegnata da anni nella progettazione, finalizzata
all'innovazione sociale, alla diffusione di buone prassi, alla realizzazione di nuovi servizi e di
percorsi di formazione prevalentemente diretti allo sviluppo delle competenze dei propri soci.
Interviene sul disagio espresso rispondendo ai bisogni concreti e quotidiani degli utenti, rafforzando
le loro capacità di reazione e relazione, sostenendo e supportando le loro famiglie.
In un’ottica di prevenzione e di promozione della salute lavora per migliorare, in termini oggettivi e
di percezione individuale, la qualità della vita delle persone stimolando la loro partecipazione attiva
alla vita sociale.
Lavora in un’ottica di rete per la massima valorizzazione delle competenze di ogni soggetto del
nostro territorio: Comuni, Asl, Enti Pubblici, altre Cooperative, Associazioni, Consorzi e quanti
operano nel sociale.
Gli attuali obiettivi sono: consolidare una tradizione di stabilità lavorativa, assicurare la crescita
personale e professionale dei lavoratori, migliorare gli strumenti, i metodi e le strategie di intervento
per garantire una migliore qualità sia in termini di risultati che di processi, rispondere in modo
sempre più esaustivo e pertinente alle esigenze e ai bisogni degli utenti.

Contattaci

Domande? Dubbi? Richieste?
Richiedi informazioni tramite il modulo, riceverai una risposta il prima possibile!